Home Lingua materna e straniera Caviardage e poesia – Tina Festa

Caviardage e poesia – Tina Festa

75
0

La maestra Tina Festa dell’IC “Padre Minozzi” di Matera propone in questo video una scrittura creativa poetica che utilizzando le tecniche del Metodo Caviardage ha in sé origini di ordine motivazionale, espressivo, creativo, cognitivo e socio-culturale.

  • Motivazionale (psico-emotivo): il laboratorio poetico sviluppa il piacere di scrivere perché si innesta su esigenze di tipo affettivo e creativo. Diventa dunque un fattore importante per la conoscenza di sé e per favorire l’autostima. Il Caviardage inoltre permette di utilizzare in classe strategie più coinvolgenti di quelle tradizionali per il lavoro su svariati temi: la cittadinanza attiva, lavoro sulle emozioni, le tematiche civiche e ambientali, etc
  • Espressivo: un laboratorio poetico non può prescindere dalla lettura. Cimentarsi con un testo poetico significa “ascoltare la propria voce”, riconoscere parti di sé e imparare a comunicarle, restituendo alla parola la sua pienezza.
  • Creativo: nel Metodo Caviardage la Scrittura creativa è contaminata da altre tecniche artistiche pittoriche che permettono ai bambini e ragazzi di essere protagonisti attivi del processo educativo, attraverso linguaggi non verbali artistico espressivi.
  • Cognitivo: educare la creatività nel Caviardage significa allenare la mente  lavorando sulle parole.
  • Socio-culturale: una buona competenza linguistica, intesa anche come competenza lessicale e semantica, favorisce una comunicazione consapevole e, di conseguenza, arricchisce la propria vita sociale. Con una pratica costante delle tecniche di Caviardage tale competenza si acquisisce grazie ad attività stimolanti, divertenti e mai noiose.

Inoltre Il Caviardage favorisce l’inclusione degli alunni stranieri, di quelli con alto potenziale cognitivo e, infine, di quelli con Bisogni Educativi Speciali (BES). Per tutti questi motivi, questa metodologia è stata scelta tra le pratiche analizzate nel Dossier “Didattica del fare. Fare per includere” (2° annualità), scaricabile gratuitamente nel sito della Fondazione Enrica Amiotti.

Per chi fosse interessato a conoscere meglio questo metodo e a mettersi in contatto con la maestra Tina, può scrivere a: [email protected]

DOCUMENTAZIONE

Qui è possibile scaricare il secondo Quaderno “Didattica del fare 2”. “I cercatori di poesia nascosta” con il metodo del Caviardage è stata una delle pratiche selezionate per la seconda annualità del progetto.

Qui il sito dell’insegnante Tina Festa in cui potete trovare ulteriori informazioni sul metodo del Caviardage