Home Blog Bando Fondazione Amiotti “Rinascimente: crescere comunità educanti”

Bando Fondazione Amiotti “Rinascimente: crescere comunità educanti”

Bando Fondazione Amiotti “Rinascimente: crescere comunità educanti”
0
0

FONDAZIONE ENRICA AMIOTTI

1968-2018: BANDO DEL CINQUANTENARIO

“RINASCIMENTE: CRESCERE COMUNITÀ EDUCANTI”

 

 

IL BANDO È RISERVATO AGLI ISTITUTI SCOLASTICI  (COMPRENSIVI, OMNICOMPRENSIVI E CIRCOLI DIDATTICI)
CHE COINVOLGONO NEL PROGETTO ALMENO DUE ORDINI DI SCUOLA TRA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1° GRADO

 

SCADENZA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE: ORE 20.00 DI LUNEDÌ 9 LUGLIO 2018
SELEZIONE ENTRO IL 17 SETTEMBRE 2018 DEI DIECI ISTITUTI VINCITORI

 

Il Bando completo e le modalità di partecipazione si trovano su www.fondazioneamiotti.org

 

Per festeggiare il 50° anniversario della sua costituzione, la Fondazione Enrica Amiotti annuncia il Bando “Rinascimente: Crescere Comunità Educanti”, per selezionare 10 Istituti scolastici di tutta Italia, supportandoli nella loro innovazione pedagogica e organizzativa negli A.S. 2018-’19 e 2019-’20, nel segno dei venti valori educativi del Manifesto Rinascimente e all’interno delle quattro Aree (Educazione alla Bellezza, al Benessere, all’Impegno sociale e alla Condivisione) su cui si concentra l’attività della Fondazione.

Il Bando del Cinquantenario si propone di favorire l’ideazione, la costruzione, messa a modello, diffusione e documentazione di comunità educanti aperte e vitalicostruite intorno agli Istituti scolastici, con gli alunni al centro di un processo educativo che crea consapevolezza, capacità, competenze per la vita e il benessere individuale e sociale, coinvolgendo i docenti, le famiglie, gli enti e le associazioni del territorio.

Grazie al Bando e con l’aiuto dei propri partner, la Fondazione Enrica Amiotti si propone di:

1. Accompagnare e supportare gli Istituti scolastici selezionati nell’attuazione ed evoluzione del PTOF e del Piano di Miglioramento per i prossimi due anni scolastici, favorendo la messa in comune e lo scambio di competenze e risorse tra i diversi Istituti e le comunità educanti dei vari territori.

2. Fornire occasioni di formazione per i dirigenti e in maniera capillare ai docenti, a titolo gratuito o semi-gratuito, in collaborazione con l’Associazione Educatori Rinascimente, col C.N.I.S. presieduto dalla prof.ssa Daniela Lucangeli e con altre associazioni che si potranno aggiungere nel tempo, in tema di:

– consapevolezza, comunicazione, empatia e benessere, a tutti i livelli e per tutti gli attori scolastici;

– bellezza ed espressività, attraverso la musica, le arti figurative e performative e i linguaggi verbali;

– didattica attiva, inclusiva e a basso costo, con forte attenzione ai bisogni educativi individuali e speciali (dalla disabilità all’iperdotazione)e alle situazioni di povertà educativa e degrado sociale;

– cittadinanza attiva, con sviluppo di competenze progettuali e di economia etica e sostenibile, fin dalla Scuola Primaria, facendo degli Istituti Comprensivi dei poli di innovazione sociale nei territori;

– innovazione organizzativa delle risorse, tempi e spazi della Scuola.

In ogni caso, saranno offerti gratuitamente tre corsi di formazione per l’intero Istituto scolastico, concentrati su tre delle aree prescelte tra quelle sopra elencate, nell’arco dei prossimi due A.S.. Particolare attenzione verrà data all’innovazione pedagogica ed organizzativa della Scuola Secondaria di 1° grado che soffre di numerose disfunzionalità 57 anni dopo la riforma della “Scuola Media Unica”, oltre che alla sensibilizzazione sugli aspetti chiave della pedagogia e delle neuroscienze per la Scuola dell’Infanzia.

1. Offrire materiale editoriale ludico-didattico e formazione docenti relativi ai progetti (vedi pagg. 6 e 7):

– JUN-ECOeconomia etica e sostenibile e project management per le classi IV e V della Primaria;

– Metodo FOUR per l’insegnamento della musica attraverso tutti gli insegnanti della Primaria.

2. Fornire consulenze e supporto per accedere ai fondi PON, STEM, UE e a bandi di Fondazioni private.

3. Fornire supporto alla creazione e diffusione di documentazione multimediale delle esperienze educative più significative degli Istituti vincitori attraverso la piattaforma di Rinascimente TV.

4. Ideare e testare uno zainetto digitale per raccogliere esperienze e competenze scolastiche ed extra-curricolari di ogni alunno, come strumento di auto-consapevolezza e di comunicazione scuola-famiglia.

5. Far partecipare attivamente docenti e alunni agli eventi del Cinquantenario (Convegno didattico-musicale a Milano, 26-11-’18), e all’iniziativa “Noi maestri” nel marzo del 2019, per portare nella società l’orgoglio di essere maestri ed educatori: il mestiere più bello, difficile e utile del mondo.

6. Mettere in rete gli Istituti selezionati – creando comunità di apprendimento per le varie discipline – tra di loro e con altre realtà sociali dei loro territori, favorendo gemellaggi con scuole italiane e straniere, con scambi/visite di docenti durante il periodo scolastico e nell’estate 2019 (anche all’estero per l’apprendimento delle lingue straniere, in soggiorni di formazione e vacanza presso famiglie/colleghi).

7. Collaborare tutti insieme alla costruzione, test e messa in rete di modelli educativi e organizzativi da portare all’attenzione del MIUR e dei nuovi Governi del Paese, col contributo dei dirigenti e docenti delle scuole che partecipano alle iniziative della Fondazione Enrica Amiotti, di esperti in pedagogia, neuroscienze, psicologia, fisiologia, antropologia, sociologia, economia e – non da ultimi – di artisti, nel solco del valori del Manifesto Rinascimente, condividendo idee e progetti attraverso Rinascimente TV.

Bando-Cinquantenario-Fondazione-Amiotti.pdf (13 download)