Home I nostri corsi The challenges and opportunities of CLIL: a breath of fresh air in education
0

The challenges and opportunities of CLIL: a breath of fresh air in education

The challenges and opportunities of CLIL: a breath of fresh air in education
0
0

Il corso è finalizzato ad aumentare la consapevolezza dei docenti sull’importanza della metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), ovvero una metodologia di insegnamento/apprendimento di una disciplina non linguistica, veicolata attraverso una lingua non madre. Parliamo dunque di un apprendimento di duplice livello, quello della disciplina e quello della lingua, attraverso l’uso di un linguaggio specifico per lo sviluppo delle abilità cognitive.

INFORMAZIONI SUL CORSO

Formatrici: Letizia Maria Fossati, Silvana Daniele

Letizia e Silvana sono state per anni insegnanti specialiste di Inglese nella  scuola primaria, occupandosi anche di CLIL. Dal 2010 hanno attuato con successo, all’interno del proprio istituto, il progetto bilingue IBI/BEI (Istruzione Bilingue Italia/Bilingual Education Italy) insegnando l’intero curricolo di geografia e scienze in inglese in più classi.

Nel 2016, entrambe hanno conseguito la certificazione CeCLIL rilasciata dall’Università Ca’ Foscari di Venezia superando la prova di metodologia con una votazione di 100/100 e attestandosi nella fascia 1 per la parte pratica in lingua straniera (inglese).

Sono formatrici di metodologia dell’insegnamento della lingua Inglese e di CLIL.

Sono autrici di testi di didattica CLIL, di Invalsi e collaborano con riviste didattiche proponendo percorsi in lingua inglese. Entrambe hanno nel loro curriculum una importante esperienza di Supervisori di Tirocinio presso la Facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

Destinatari: insegnanti della Scuola Primaria

 

Ambiti specifici:

  • Metodologia dell’insegnamento della Lingua Inglese
  • Metodologia CLIL

Ambiti trasversali:

  • Didattica e metodologia dell’insegnamento delle discipline di studio
  • Metodologie e attività laboratoriali
  • Didattica per competenze

 

Premessa:

La comunicazione multilinguistica è una delle otto competenze chiave per l’apprendimento permanente individuate dal Consiglio Europeo il 22 maggio 2018, adottando altresì una nuova Raccomandazione sulle competenze chiave per l’apprendimento permanente che rinnova e sostituisce il precedente dispositivo del 2006.

Nei nuovi documenti le competenze di comunicazione non sono più individuate “nella madrelingua” e “nelle lingue straniere”, bensì in “alfabetica funzionale” e in “multilinguistica”, ponendo così l’accento sulla dimensione della complessità che le caratterizza.

In questo contesto multilingue, sempre più istituti scolastici propongono, nei loro PTOF, moduli Clil.

Il termine CLIL (Content and Language Integrated Learning) identifica una metodologia di insegnamento/apprendimento di una disciplina non linguistica, veicolata attraverso una lingua non madre. Parliamo dunque di un apprendimento di duplice livello, quello della disciplina e quello della lingua, attraverso l’uso di un linguaggio specifico per lo sviluppo delle abilità cognitive.

 

Obiettivi

  • Creare un clima positivo nella classe, motivando gli alunni attraverso attività laboratoriali coinvolgenti che facilitino l’interiorizzazione dei contenuti proposti e favoriscano lo sviluppo dei processi cognitivi e metacognitivi.
  • Migliorare efficacemente l’apprendimento della lingua straniera (LS) creando opportunità di comunicazione reali, poiché il contesto in cui la lingua viene usata è quello autentico dell’apprendimento di una disciplina.
  • Favorire un approccio al sapere integrato, affrontando lo studio della disciplina da prospettive differenti rispetto ai normali percorsi scolastici.
  • Consentire una maggiore esposizione alla LS in termini orari (alle ore curricolari di Lingua Inglese si sommano quelle della disciplina).
  • Rispondere alle sempre più pressanti aspettative delle famiglie, che vedono nella conoscenza della Ls uno strumento indispensabile nel mondo d’oggi.

Contenuti del corso:

Il corso si articolerà in tre momenti, dei quali due in presenza ed uno a distanza.

Primo incontro in presenzaA taste of CLIL”, 6 ore

Il CLIL, un approccio integrato agli apprendimenti: la cornice pedagogica e i fondamenti teorici della metodologia, illustrati attraverso attività pratiche che coinvolgono i corsisti.

Come pianificare un lesson plan, ovvero l’impianto didattico delle lezioni Clil, passo dopo passo. Quali gli obiettivi linguistici, quali quelli disciplinari e quali quelli cognitivi? Il format della lezione CLIL.

Nell’ottica del learning by doing i corsisti, divisi in sottogruppi sotto la supervisione delle formatrici, proveranno a progettare una lezione (di due ore) su una tematica di geografia o di scienze, assegnata dalle formatrici. Restituzioni collettive in plenaria.

Tra il primo e il secondo incontro, lavoro on line dei corsisti:  CLIL in action”, 10 ore

Ciascun docente sceglierà un contenuto disciplinare e lo svilupperà secondo la metodologia CLIL, sottoponendolo alla validazione delle formatrici.

Secondo  incontro in presenzaLet’s share our CLIL attempts”, 4 ore

Analisi dei lesson plan realizzati dai corsisti: commenti e condivisione seguita da domande e riflessioni sui lavori.

 

Modalità

La metodologia CLIL si basa su fondamenti psicopedagogici, trai quali quelli del costruttivismo, del social learning e della output theory. Essa si basa su una didattica attiva ed è caratterizzata da un’impostazione laboratoriale. Basandosi sugli stessi principi, la metodologia del corso, dopo una breve presentazione teorica inframmezzata da momenti di apprendimento attivo, vedrà i corsisti lavorare divisi in sottogruppi.

  • Visione di materiali multimediali
  • Lavori di gruppo
  • Restituzioni collettive
  • Materiale didattico (video, ppts, schede) usati come spunti di riflessione e messi a disposizione dei docenti per il lavoro in aula;

 

Competenze chiave europee per l’apprendimento permanente attivate:

competenza multilinguistica; competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare; competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturale; competenza digitale.

COME PARTECIPARE

N° di ore di corso:

20 h in totale. L’unità formativa è così composta:

  • 6 h di formazione in presenza
  • 10 h di lavoro individuale di approfondimento (all’interno del piano di formazione
  • dell’insegnante): il formatore metterà a disposizione materiale + bibliografia di riferimento;
  • 4 h di restituzione dei lavori in presenza.

Costo: 179,00 € per partecipante

Attestato: Il Corso rilascia a tutti i corsisti l’attestato di partecipazione quale Ente accreditato MIUR per la formazione dei docenti ai sensi della D. M. 170/2016 per complessive 20 ore.

Sei un docente?

ACQUISTA QUI

Sei una scuola?

CONTATTACI